Come coltivare lo zenzero: 5 consigli e una guida

Come coltivare lo zenzero? Si può fare in casa? La risposta è sì! E ti dirò di più puoi piantare lo zenzero in vaso sul balcone oppure in giardino senza troppe complicazioni.

Non è una pianta che ha bisogno di particolari attenzioni, tuttavia abbiamo preparato per te questa breve guida su come coltivare lo zenzero in modo che il risultato finale sia perfetto anche se non hai il pollice verde. Potrai inoltre coltivarlo nel tuo giardino o nel tuo balcone.

La cosa che devi tenere bene a mente è che lo zenzero ama il caldo, ne ha bisogno per crescere bene. Per questo motivo, se vuoi tenerlo in giardino o in balcone, ti consigliamo di spostarlo dentro casa almeno nei mesi invernali.

In alternativa puoi considerare l’acquisto di una piccola serra. Attenzione però ad una cosa: anche se lo zenzero ama il caldo, non deve essere perennemente esposto alla luce del sole o soffrirà.

La seconda cosa che devi ricordare se decidi di coltivare zenzero in casa è che ha bisogno di essere idratato frequentemente, ma attenzione ai ristagni! Se fai fatica a tenere a mente quando irrigare, puoi sempre acquistare un irrigatore automatico economico per uso domestico.

Per vedere i primi risultati dopo averlo piantato dovrai avere un po’ di pazienza: ci vorranno dai 5 ai 10 mesi. Se vuoi utilizzare il prodotto quando è al massimo della sua bontà ti consigliamo di aspettare i 10 mesi, in questo modo le foglie saranno già secche e il ciclo della pianta sarà terminato.

Come anticipato, puoi decidere di coltivare zenzero in vaso o in giardino, ma vediamo come.

Quando piantare lo zenzero

Se decidi di coltivare lo zenzero in casa, devi sapere quando è il periodo migliore per piantarlo. Il momento migliore per piantare lo zenzero in giardino o in balcone va dalla fine dell’inverno fino alla primavera inoltrata, da marzo a giugno.

Ti consigliamo, per il bene della pianta di zenzero, di fare in modo che il luogo in cui si trova abbia una temperatura che non scende mai al di sotto dei 15-17 gradi.

come coltivare lo zenzero
Lo zenzero si può usare per tantissime preparazioni, le più semplici di tutte sono le tisane.

Come si pianta lo zenzero?

Ora vediamo insieme passo dopo passo come coltivare lo zenzero in vaso da tenere in casa o nel giardino.

La prima cosa che devi fare è procurarti un vaso in cui piantare lo zenzero. Assicurati che il vaso abbia un diametro di almeno 30 centimetri, ti consigliamo di acquistarne uno in terracotta. Anche la profondità è un elemento importante.

A questo punto, inserisci delle pietre di piccole dimensioni sul fondo. Queste serviranno a drenare l’acqua perché, come abbiamo detto, la pianta dello zenzero teme i ristagni.

Consigliatissima è anche l’argilla espansa, puoi acquistarla in qualsiasi negozio di giardinaggio. Dopo averlo fatto, potrai mettere il terriccio nel vaso. Ti consigliamo di scegliere del terriccio drenante, sempre per il motivo spiegato prima.

Aggiornato il 30/09/2021 3:29 pm

Bene, ora sei a metà dell’opera! A questo punto, metti altro terriccio e inserisci le radici di zenzero assicurandoti che queste abbiamo i germogli rivolti verso l’alto. Le radici di zenzero devono provenire da una pianta che presenta i cosidetti rizomi e che ha almeno 3 anni (in media).

Vanno acquistate su internet oppure presso il tuo vivaio di fiducia.

Argiflor Argilla Espansa a Ph Neutro 5 Lt

6,99
5,99
 disponibile
partire da 5,99€
Amazon.it
aggiornato al 30/09/2021 3:29 pm

KB Terriccio Argilla Limo - Drenante

14,90  disponibile
Amazon.it
aggiornato al 30/09/2021 3:29 pm

Perenni semi zenzero semi di ortaggi Zingiber officinale semi balcone frutta e verdura - 100 pezzi

13,99  disponibile
partire da 13,99€
Amazon.it
aggiornato al 30/09/2021 3:29 pm

Se preferisci potrai piantare più piantine nello stesso vaso, ma ricorda di tenerle ben distanziate. È necessaria una distanza di 20 centimetri. A questo punto puoi coprire con l’ultimo strato di terriccio.

Ricordati che il terriccio deve sempre essere umido e per questo va irrigato molto spesso. A questo punto non ti resta che attendere i primi “frutti” del tuo zenzero coltivato in vaso.

Quando inizierai a vedere le parti verdi sbucare fuori, dovrai ricoprirle con altro terriccio: in questa maniera la pianta continua nella sua crescita verso l’alto ed aumenta la grandezza delle radici.

Come raccogliere lo zenzero

La coltivazione dello zenzero richiede dai 5 ai 10 mesi per dare i suoi frutti. È preferibile attenderne almeno 8 per ottenere un buon risultato.

In poche parole, devi aspettare che le foglie diventino gialle (e secche) per raccoglierle. A quel punto, munito di guanti, dovrai estrarre in modo delicato i rizomi.

Se sei soddisfatto del risultato ottenuto e vuoi continuare la coltivazione anche l’anno successivo, ricorda di lasciare alcune radici e non coglierle tutte.

Altre coltivazioni semplici da fare in casa sono:


Lascia un commento